roma3_plasticfree

The message is the bottle: Roma 3 distribuisce borracce agli studenti

Borracce d’acciaio per eliminare la plastica. “The message is the bottle”, è l’evento con il quale l’università Roma Tre avvia la campagna di distribuzione gratuita a tutti i suoi studenti di 36.000 borracce di acciaio in sostituzione delle bottigliette di plastica monouso.

Un bel modo, questo, per dire stop alla plastica e non riempire di rifiuti nemmeno le aule: “Durante gli esami – spiega Luca Pietromarchi, Rettore dell’Università Roma Tre – abbiamo visto che gli studenti tirano fuori il telefonino, un libro e l’immancabile bottiglietta di plastica d’acqua e automaticamente le nostre aule sono diventate delle foreste di plastica: così è nata questa nostra iniziativa, seguendo inoltre la Strategia Europea sulla plastica che vieterà a partire dal 2021 la vendita di moltissimi articoli in plastica monouso”.

Roma Tre è la terza università di Roma (la prima tra quelle pubbliche) a rispettare l’ambiente, secondo i dati dell’UI GreenMetric World University Ranking, la classifica internazionale che valuta il rispetto dell’ambiente di centinaia di atenei in tutto il mondo.
Sul fronte nazionale, il primo posto spetta all’Università di Bologna, seguita dall’Università degli Studi di Torino e dalla Ca’ Foscari di Venezia. È al 14° posto la LUISS, al 17° Roma Tre e al 21° La Sapienza. Su quello internazionale, italiane fuori dalla top ten, con Bologna che registra comunque un ottimo 15° posto su base mondiale.

“Il nostro Ateneo è da sempre impegnato affinché la sostenibilità sia parte integrante delle sue politiche di gestione e sono numerosi i progetti e le iniziative avviate in questi anni per responsabilizzare tutta la nostra comunità accademica alle tematiche relative all’impatto ambientale. ‘The message is the bottle’ va nella stessa direzione: ribadire che la sostenibilità per Roma Tre non è solo un valore da difendere, ma una pratica da diffondere”, si legge nella notaufficiale.

La distribuzione delle borracce di Roma Tre avverrà gradualmente con una prima consegna che coinvolgerà 5mila studenti e proseguirà nei mesi successivi. A ciascun studente verrà recapitato via mail un buono personale, utilizzabile una sola volta entro 3 mesi dalla data di emissione, che consentirà il ritiro della borraccia in appositi punti di distribuzione allestiti presso alcune sedi dell’Ateneo.

Fonte: Green Me