Articoli

Rapporto Comieco: torna a crescere la raccolta di carta e cartone. Il motore è il Sud

Presentato il 22° Rapporto Annuale di Comieco sulla raccolta differenziata di carta e cartone, con un aumento nazionale del 3% grazie al Mezzogiorno, che cresce dell’8,6%

Con oltre 3,2 milioni di tonnellate raccolte dai Comuni, la raccolta differenziata di carta e cartone in Italia registra, dopo anni di stallo, un significativo incremento, superiore al 3%, togliendo più di 100mila tonnellate di rifiuti cellulosici alle discariche. Con un +8,6%, il Sud si conferma motore  principale e protagonista assoluto.
Lo evidenzia il 22esimo rapporto annuale di Comieco, che registra una media nazionale di raccolta pro capite superiore ai 53 kg/ab.
I dati – Una crescita importante, che rivela segnali ancor più interessanti se si analizzano i dati delle tre macro aree italiane: Nord, Centro e Sud tornano a registrare tutte valori positivi. A spingere la ripresa sono sicuramente le regioni del Sud che, con un +8,6% (un tasso di crescita doppio rispetto a quanto ottenuto nel 2015), superano i 32 kg pro capite e si confermano elementi trainanti della raccolta, contribuendo a più della metà della crescita nazionale. Riprende la sua corsa, dopo lo stop dello scorso anno, anche il Nord che, con un pro capite annuo di 63,3 kg/ab, segna un +1,5%. Fa ancor di più il Centro, con 65,6 kg per abitante e un +3%, grazie soprattutto alle performance prodotte nel Lazio. Ad oggi, visti i risultati raggiunti, la vera sfida è ottenere e migliorare la qualità della raccolta, che nel 2016 ha registrato una percentuale di impurità superiore al 3% (dato riferito ai flussi di raccolta famiglia).
Dai suoi esordi, nella fine degli anni ’90, l’Italia del riciclo di carta e cartone ha compiuto importanti passi avanti e noi italiani possiamo considerarci a pieno diritto una tra le nazioni europee meglio organizzate: in quasi 20 anni i volumi di carta e cartone raccolti sono più che triplicati, passando da 1 a oltre 3 milioni di tonnellate annue e riuscendo a sottrarre allo smaltimento in discarica più di 45 milioni di tonnellate di rifiuti cellulosici.
Come consorzio di filiera nell’ambito del sistema CONAI, dall’entrata in vigore del decreto Ronchi (D. Lgs. 22/97), Comieco ha sempre operato come garante dell’avvio a riciclo di carta e cartone, accompagnando di fatto lo sviluppo della raccolta differenziata in tutta Italia, con oltre 1,4 miliardi di euro corrisposti ai Comuni in convenzione (102 milioni di euro solo nel 2016) e 28 milioni di tonnellate di carta e cartone gestiti.
Ruolo sussidiario che continua ad avere anche oggi, lasciando che le aree più mature (Nord e Centro) continuino il loro percorso in autonomia e concentrando invece i propri sforzi – e i propri investimenti – nelle aree con maggior bisogno di un supporto (nella fattispecie il Sud e le Isole dove l’incidenza di Comieco è nel 2016 pari al 77% delle raccolte comunali).

Fonte: E-Gazette

Il recupero della carta negli Stati Uniti è ai massimi storici

La quota di recupero è cresciuta di oltre un punto percentuale nel 2015 rispetto all’anno precedente

Secondo i dati della American Forest & Paper Association (AF & PA), lo scorso anno a livello nazionale sono state recuperate circa 52 milioni di tonnellate di carta. L’associazione stima che il tasso globale di recupero di carta abbia toccato il livello più alto: 66,8%, un dato superiore al 65,4% del 2014. AF & PA rileva che l’aumento nel recupero sia dovuto alla crescita delle infrastrutture di riciclaggio per la carta e cartone del paese.  La produzione complessiva di carta negli Stati Uniti è scesa leggermente nel 2015 a poco meno di 78 milioni di tonnellate, con una diminuzione di circa il 25% rispetto al 1999.

Fonte: e-gazette

Cassano Murge (Bari), comune Ecocampione di Comieco grazie al progetto Esper

Comieco sceglie Cassano per lo spettacolo “Carta di Imbarco” perché la raccolta di carta e cartone è considerevole per quantità e qualità.
Il comune di Cassano delle Murge con il 65% di differenziata (con un pro-capite di raccolta di carta e cartone pari a 53 chili l’anno), si attesta al primo posto tra gli undici comuni pugliesi “EcoCampioni” di Comieco. L’8 febbraio 2016 è stato portato in scena lo spettacolo di Luca Pagliari Carta d’imbarco, rivolto a 250 alunni dell’Istituto di Istruzione Secondaria “L. Da Vinci” di Cassano.

Con i rifiuti non esistono mezze misure. “O si  è  dalla  parte  del  problema  o  si  è  dalla  parte  della  soluzione”. A dirlo in un’opera teatrale ai 250 ragazzi del dell’Istituto di Istruzione Secondaria comprendente il Liceo Scientifico “L. Da Vinci” e il Liceo classico “Platone” di Cassano delle Murge è stato l’attore giornalista Luca Pagliari, durante lo spettacolo “Carta di Imbarco” promosso da Comieco. Le dichiarazioni di dell’assessore Michele Maiullaro e di Lorenzo Sciacovelli ufficio ambiente del comune di Cassano

“Carta di Imbarco – ha dichiarato Luca Pagliari – è un percorso che conduce i ragazzi nel mondo della raccolta differenziata della carta e del cartone partendo dal presupposto che questo è un viaggio molto importante perché va verso la soluzione di un grande problema che è quello dei rifiuti. Rifiuti che sono, di fatto, delle risorse. Ed è proprio in questa ottica che bisogna entrare. Si propone qui un percorso fatto di esempi pratici, vere e proprie storie, emotivamente forti e significative, che fanno comprendere, forse più di una lezione didascalica, quanto sia importante e necessario voler bene alla propria terra. Questo atto d’amore dovrebbe nascere dalla consapevolezza di quanto conti vivere in un ambiente bello”.

“L’uomo – ha concluso Pagliari – ha la tendenza ad abituarsi a tutto, anche alle situazioni di degrado e di sporcizia che diventano, con il passar del tempo, invisibili agli occhi di le vive ogni giorno. E questo è devastante. Bisogna essere sempre “sentinelle” del proprio territorio, indignarsi di fronte ad una piazzola di sosta trasformata in micro discarica (abusiva). C’è bisogno di questo scatto di indignazione e di orgoglio”.

“Quello di Luca Pagliari – ha spiegato Michele Maiullaro assessore all’ambiente del comune di Cassano Murge – è uno spettacolo straordinario. Con le sue storie, le sue immagini va diretto alla pancia degli spettatori, e in particolare quella dei ragazzi. Viviamo in mondo pieno di contraddizioni e lo spettacolo muove in ognuno di noi il desiderio di risolverle una volta per tutte. Ringrazio il liceo Leonardo Da Vinci di Cassano delle Murge e i 250 ragazzi intervenuti. In una giornata di festa per tutte le scuole in occasione del Carnevale, il Liceo Da Vinci invece ha proseguito le attività didattiche dedicandole alla visione di questo spettacolo.
“Per Cassano delle Murge il 2015 – ha continuato Maiullaro – è stato l’anno della svolta. Il comune è rientrato nel gruppo dei comuni “eco-campioni” riconosciuti da Comieco e lo spettacolo di oggi rientra nell’ambito di questo riconoscimento. In Puglia sono rientrati in questa speciale categoria solo 11 comuni. E Cassano si attesta come il migliore nella raccolta della carta e cartone”.

“Per Cassano – ha concluso l’assessore Michele Maiullaro – comunque questo è un punto di inizio. Con la nuova programmazione ci sono tanti progetti in cantiere. La scuola è in primo piano: ci sono altri progetti con le scuole primarie e le scuole d’infanzia.  Cassano vuole davvero volare in alto con la differenziata”.

“Cassano delle Murge – ha spiegato Lorenzo Sciacovelli dell’ufficio ambiente del comune di Cassano – in questo momento è al 65% di raccolta differenziata. Il dato pro capite annuale di raccolta della carta e cartone è pari a 53 chili. Si attesta al primo posto tra gli undici comuni pugliesi dichiarati eco-campioni. Il comune è sempre impegnato nella comunicazione e sensibilizzazione che deve essere sempre di pari passo con il servizio di raccolta differenziata”.

Nel comune di Cassano delle Murge, dopo aver redatto il progetto per la rd (e la tariffazione puntuale) Esper sta effettuando il servizio di Direzione ed Esecuzione del Contratto per quanto riguarda il servizio di Igiene Urbana.

“Questa  carta  d’imbarco  ci  garantisce  la  possibilità  di  intraprendere  un  viaggio  verso  la  civiltà”.
“La  raccolta  differenziata  è  un  atto  d’amore  verso  il  pianeta  che  ci  ospita  e  quindi  verso  noi  stessi”
[Luca Pagliari].