Il nostro Codice Etico

In un settore dove i conflitti di interesse di chi opera indifferentemente sia per le stazioni appaltanti pubbliche che per i soggetti privati che partecipano alle gare sembrano troppo spesso inevitabili, abbiamo pensato che non fosse sufficiente operare con passione, competenza e grande professionalità.

Fin dalla fondazione abbiamo ritenuto che fosse necessario introdurre anche in Italia nel nostro settore un Codice Etico estremamente rigoroso che impegna la società ESPER ed i propri tecnici a:

  • Non avere rapporti economici con aziende che promuovono e propongono sul mercato brevetti o tecnologie nel settore dei rifiuti
  • Non accettare incarichi e consulenze da parte di soggetti privati che come attività hanno quella di partecipare a gare di gestione rifiuti, di costruire impianti di smaltimento etc.

Riteniamo infatti che un settore come quello della gestione dei rifiuti urbani, in cui gli interessi in gioco sono enormi, sia sempre più necessaria una valutazione indipendente che non deve nemmeno correre il rischio di essere condizionata dall’accettazione di collaborazioni con soggetti privati che potrebbero influenzare l’indipendenza delle valutazioni o le modalità di effettuazione di una gara.