camaiore2

Rassegna Stampa – Sea addio, la giunta di Camaiore delibera l’affidamento a Ersu per i rifiuti

La Giunta Comunale di Camaiore ha deliberato nella seduta del 18 febbraio 2019, l’affidamento alla società interamente pubblica Ersu s.p.a. del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sul territorio del Comune di Camaiore.  L’affidamento è di carattere temporaneo fino al 31/12/2019 in attesa del perfezionamento delle condizioni per l’affidamento in house providing e le conseguenti modifiche alla tipologia di contratto di servizio che comporteranno un fortissimo potere decisionale e  di controllo da parte del Comune.

Le condizioni di urgenza dell’atto sono dovute alla cessazione del contratto con il vecchio gestore, alla constatazione dell’incapacità di raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata fissati dalla legge e dall’Amministrazione Comunale e all’impossibilità di Sea Ambiente di soddisfare la richiesta di adeguarsi al piano industriale redatto da E.S.P.E.R. che contiene gli indirizzi dell’ente in merito al servizio.

In termini economici si evidenzia con il cambio di gestore un risparmio superiore a 730.000 euro l’anno rispetto all’ultima proposta di Sea Ambiente, senza considerare la qualità maggiore dei servizi offerti da ERSU:  estensione totale del porta a porta con un calendario unico su tutto il territorio comunale e il raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata del 70% entro dodici mesi dall’avvio del nuovo servizio. L’azienda si impegna inoltre ad assumersi il rischio d’impresa nel caso di mancato raggiungimento degli obiettivi, diversamente da quanto avveniva in precedenza. A questo si aggiunge un servizio più puntuale ed efficace di spazzamento che concorrerà a un deciso innalzamento del livello di decoro urbano del territorio comunale. Il risparmio non è quindi solo meramente economico, ma anche e soprattutto in termini ambientali e di salute pubblica.

 

Il 2019 sarà quindi un anno “ibrido” in cui non si assisterà a un abbattimento delle tariffe TARI per i cittadini, condizione che si verificherà di pari passo al raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata.

 

“Oggi è una data storica perché si sancisce il diritto di questa comunità a pretendere un servizio di raccolta rifiuti di qualità e a un giusto prezzo – il commento del Sindaco Del Dotto – In parole povere: otteniamo molto di più e a costi decisamente inferiori. Stimiamo che l’effettivo avvio del nuovo servizio avverrà entro la stagione estiva, primo e sostanziale banco di prova per il gestore. Ci auguriamo che tutte le componenti in gioco sappiano accogliere questo deciso cambio di rotta che va nell’interesse dei camaioresi, dell’ente e della compagine societaria di Reti Ambiente. A margine voglio ringraziare l’Assessore all’Ambiente Sara Pescaglini e l’Assessore alle Partecipate Simone Leo per l’immane lavoro svolto in questi mesi insieme agli uffici e al Segretario comunale: tutti insieme ci siamo presi una grande responsabilità forti del mandato che i cittadini, quotidianamente con le loro segnalazioni, e successivamente il Consiglio Comunale con gli atti di propria competenza, ci avevano consegnato”.

Fonte: Versilia Today