aroBA2

RASSEGNA STAMPA – VIDEO – Rifiuti, gara Aro Bari2: 5 società ammesse, una esclusa

Conclusa la fase della valutazione tecnica delle buste

Cinque ammesse e una esclusa: esaurita la prima fase, quella tecnica, della gara d’appalto da 132 milioni di euro per nove anni per la gestione unica dei rifiuti Aro Bari 2 (che coinvolge i comuni di Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Modugno, Sannicandro e Palo del Colle). Delle 6 aziende che si sono presentate, è stata esclusa la Linea Gestioni srl di Crema (la stessa che nei prossimi giorni presenterà ricorso). Le altre 5, costituite in Ati (associazione temporanea di impresa), invece, sono state ammesse, con riserva, alle verifiche sulle dichiarazioni fatte in sede di gara. Sono: Eco Nord di Milano in associazione con Tra.de.co di Altamura rispettivamente al 63% e al 37%. L’Asv San Galli di Monza è in Ati con Avr di Roma e Asv di Bitonto al 64%, 28% e 8%. Ambiente 2.0 di Assago è invece il consorzio costituito da Pianeta Ambiente al 2% e Aimeri Ambiente al 98%. Il Cns di Bologna ha invece come imprese esecutrici Navita di Modugno al 42% e A.s.a. di Latina al 32%. Cogeir e Imprtesa dal Fiume sono in Ati con Cns al 17% e all’8,5%. Infine la Recuperi pugliese (capogruppo) ha come imprese mandanti la Teknoservice al 27%, la Camassambiente al 27% e la Tekneko al 18%. Soddisfazione è stata espressa dagli amministratori. In particolare il sindaco di Giovinazzo Tommaso De Palma spiega: “E’ un buon risultato, la commissione sta lavorando bene, si sta procedendo nei tempi previsti. E’ auspicabile che già a marzo ci possa essere l’assegnazione provvisoria”.

Fonte: Punto TV